Stanco del sistema che ci impone regole e con la voglia di creare un “mondo” che rispetti le mie idee e la mia persona, nel gennaio 2016 a Sugano, una piccola frazione del Comune di Orvieto situata su una pendice rocciosa dell’altopiano dell’Alfina, a 436 m.s.l.m., decido di creare una piccola realtà agricola che abbia come fondamento il rispetto della natura e dei i suoi cicli.

Senza alcuna esperienza di terra e agricoltura ma con tanta buona volontà,  mi rimbocco le maniche, rilevo dei terreni ed un vigneto appartenenti alla famiglia di mia moglie e inizio questa nuova avventura.

Per diversificare l’offerta, decido di puntare su tre prodotti: olio, nocciole e vino .

Quest’ultimo rappresenta la punta di diamante dell’azienda ed è il risultato delle preziose uve di un vigneto di poco meno di 2 ettari impiantato nel lontano 1967 ubicato nelle vicinanze del caratteristico Laghetto di Sugano a 260 m.s.l.m., su terreno argilloso, esposto verso il suggestivo panorama della Rupe di Orvieto.

Il controllo attento e costante di tutte le fasi del ciclo produttivo, la vinificazione effettuata con le più moderne tecnologie e l’affinamento in cantina scavata nel tufo, dà origine ad un nettare costituito da circa 4000 bottiglie di Orvieto Classico Superiore.